La ginnastica posturale come rimedio per il mal di schiena.

luca serra ginnastica posturale

Ci siamo già occupati del tema sport e mal di schiena (leggi l’articolo), elencando tutte quelle attività che possono essere svolte in presenza di dolori alla schiena, soprattutto lombari.
In questo articolo ci occuperemo nello specifico della ginnastica posturale, che risulta essere molto benefica in certe situazioni. Sfatato il falso mito che l’attività fisica fa male in presenza di patologie alla colonna vertebrale, quali ad esempio ernie, è bene invece sapere che proprio il movimento può risultare un toccasana. Il rafforzamento, ad esempio, dei muscoli addominali e lombari rappresenta la migliore prevenzione per i cosiddetti acciacchi e blocchi.

La postura: un dettaglio fondamentale.

Una cattiva postura è spesso la causa di veri e propri danni alla colonna vertebrale. Risulta quindi fondamentale mantenere sempre la schiena nella posizione corretta per evitare dolori, contratture o conseguenze ben più gravi, a volte addirittura irreversibili.

Una vita sedentaria, caratterizzata da molte ore seduti davanti al pc, camminare poco e male, l’uso frequente di tacchi alti o il cattivo allineamento del bacino, stando a riposo, poi ancora il portare borse molto pesanti sulla stessa spalla, il sovrappeso e l’uso eccessivo di telefoni, tablet o computer portatili sono le cause più comuni di una postura scorretta della colonna vertebrale.
Queste condizioni, infatti, ripetute spesso nell’arco della giornata, ci obbligano a curvare la colonna e, di conseguenza, tutto il corpo, favorendo così la comparsa di dolori cervicali o lombari. A renderla, poi, adatta a tutti è anche il fatto che non si tratta di una ginnastica faticosa: anzi, si basa su esercizi “dolci” e piuttosto delicati per le articolazioni e i muscoli che pian piano, con impegno e costanza, tornano ad essere più elastici.

Correggere gli errori di postura significa riacquisire un maggiore controllo dei propri movimenti e una maggiore consapevolezza di tutto il corpo.
Si tratta di un’attività perfetta per chi soffre di mal di schiena, dolori alle spalle e al collo, ma anche per chi pratica sport, perché aiuta a migliorare l’efficacia e la prestazione atletica.

Cos’è la ginnastica posturale.

La ginnastica posturale è un insieme di esercizi utili a ristabilire l’equilibrio muscolare, movimenti che migliorano la postura e la capacità di controllo del corpo, agendo su zone rigide e spesso contratte.
Questo tipo di ginnastica fa bene a chiunque, poiché non svolge soltanto un’azione terapeutica, ma anche di prevenzione, di rieducazione del corpo a eseguire e mantenere movimenti corretti, facendo in modo che diventino naturali.

Ginnastica posturale e pilates: due attività diverse e utili.

Esiste una sostanziale differenza tra il pilates e la ginnastica posturale, anche se entrambe sono molto consigliate in presenza di dolori alla schiena.
Il pilates è dinamico e tonificante, rafforza i muscoli pelvici, addominali e dorsali, le spalle, i pettorali, gli arti inferiori e superiori, combinando esercizi per il controllo del corpo con la respirazione e il rilassamento ed esercizi che aumentano la forza e sviluppano l’elasticità del corpo.
Mentre, la ginnastica posturale allena solo i muscoli della schiena superficiali e si serve della respirazione addominale per rilassare e allungare i muscoli.
L’ideale sarebbe, dunque, combinare esercizi di ginnastica posturale e pilates, per ottenere notevoli benefici per:

  • disagi muscolo-scheletrici, quali lombalgie, sciatalgie, mal di schiena, cervicale, scoliosi, artrosi, osteoporosi;
  • disagi circolatori (varici, stasi venose, ipertensione, ipotensione);
  • disagi organici (alterazione del neurovegetativo, insonnia, indebolimento del sistema immunitario, problematiche gastroenteriche);
  • disagi psichici (stress, depressione, difficoltà di concentrazione e di memoria, attacchi di panico, ansia).

Gli altri benefici della ginnastica posturale.

Oltre a prevenire dolori e patologie della schiena, la ginnastica posturale determina una serie di benefici per tutto l’organismo:

  • aumenta la forza e la resistenza, tramite esercizi finalizzati al rinforzo muscolare e al training cardio-respiratorio;
  • migliora le abilità motorie, attraverso specifiche tecniche di rieducazione neuromuscolare e schemi motori sempre più articolati;
  • aiuta la rieducazione respiratoria, indispensabile per il benessere dell’organismo;
  • favorisce la capacità di concentrazione, l’auto-rilassamento, la gestione dello stress;
  • garantisce l’acquisizione di una ottima postura e di equilibrio.