Chirurgia mini invasiva

Negli ultimi anni, i progressi delle tecniche chirurgiche e la disponibilità di strumenti sempre più sofisticatihanno permesso di introdurre il concetto di Chirurgia Vertebrale Mini-invasiva che, sostanzialmente,
permette di trattare molte condizioni patologiche della colonna vertebrale con interventi ambulatoriali.

Patologie
  • Ernie del disco
  • Fratture vertebrali
  • Stenosi del canale
  • Instabilità vertebrale
  • Sindrome delle faccette articolari
  • Aderenze cicatriziali
  • Dolore lombare cronico
  • Osteoporosi
Orari di visita

ROMA

Martedì17:30 - 19:30
Mercoledì16:30 - 18:30

NAPOLI

Lunedì16:00 - 19:30
Venerdì16:00 - 19:30
Quando devo prendere in considerazione l’intervento chirurgico?

La chirurgia deve essere sempre l’ultima risorsa, quando si tratta di curare le condizioni della colonna vertebrale al collo e alla schiena. Tuttavia, se diversi trattamenti conservativi sono stati tentati senza miglioramento o peggioramento nel corso di un periodo di 6-12 mesi, il trattamento chirurgico sembra ragionevole per alcune condizioni specifiche.

Quali sono i vantaggi della chirurgia mini invasiva?

La chirurgia che ha fatto ottimi progressi presenta numerosi vantaggi: intervento può essere ambulatoriale, vien fatto in anestesia generale con il minimo disagio e con un recupero post-operatorio molto più rapido.

TRATTAMENTI

Cifoplastica

È una procedura eseguita in anestesia locale, per il trattamento nei pazienti con fratture vertebrali osteoporotiche, neoplastiche o traumatiche.

Vertebroplastica

La vertebroplastica rappresenta oggi il trattamento di prima scelta, mini invasivo, nelle fratture da osteoporosi e nelle metastasi vertebrali.

Discectomia

La discectomia percutanea o decompressione radicolare percutanea rappresenta una delle migliori tecniche mci a disposizione per l’assenza di rischio chirurgico effettivo.

Epiduroscopia

Una nuova tecnica chirurgica utilizzata per valutare lo spazio peridurale o epidurale, la superficie che circonda il midollo spinale all’interno del canale vertebrale.

Foraminotomia percutanea

Operazione chirurgica eseguita in anestesia locale, utilizzata per alleviare la pressione sui nervi che vengono compressi nel forame intervertebrale.

Chirurgia del tunnel carpale

Intervento di chirurgia mini invasiva che permette di ottenere la decompressione del nervo con una microincisione al polso, con recupero più rapido, assenza di cicatrice sul palmo della mano e minor disagio operatorio.

Coblazione o Nucleoplastica

È una procedura percutanea è indicata nelle erniazioni discali contenute, ovvero senza la rottura dell’anulus fibroso.

Problemi di ernia del disco?

Gli strumenti e le nuove tecniche adoperate negli interventi di chirurgia vertebrale.

Alcuni numeri

Il numero degli interventi eseguiti, le pubblicazioni e i convegni a cui ha partecipato il professor Luca Serra testimoniano la grande competenza e l’esperienza di un professionista che è riconosciuto per essere un cultore della neurochirurgia mini invasiva.

0
Interventi effettuati
0
Anni di esperienza
0
Pubblicazioni
0
Convegni
I traumi della colonna vertebrale

Segui l’intervista del Prof. Serra su Uno Mattina

Ultime news

Tutte le news

Prenota una visita

È possibile prenotare una visita specialistica con il professor Luca Serra, chiamando al numero che segue o compilando l’apposito form di contatto.
Un membro dello staff del medico si occuperà di ricontattarvi a breve per fissare un incontro con lo specialista tenendo conto delle vostre esigenze.

Patologie

Stenosi del canale

È il restringimento del canale vertebrale all’interno del quale sono situate le strutture nervose (il midollo e le radici spinali). Può essere lombare o cervicale.

Ernie del disco

È una patologia che colpisce la schiena in una delle parti più delicate della colonna vertebrale, ovvero il disco intervertebrale.

Fratture vertebrali

Lesioni della colonna vertebrale a seguito di eventi traumatici, che possono interessare differenti tratti di colonna.

Osteoporosi

È la riduzione della resistenza ossea (qualità e massa), con conseguente aumento del rischio di fratture.

Instabilità vertebrale

Patologia di carattere degenerativo, traumatico o raramente congenita, caratterizzata da una o più vertebre con fratture visibili radiologicamente.

Aderenze cicatriziali

Fasci di tessuto fibroso che si formano fra tessuti, organi o articolazioni a seguito di un trauma o di un intervento chirurgico e che connettono aree anatomiche normalmente non collegate.