Cifoplastica: la chirurgia mini invasiva per le fratture vertebrali.

luca serra neurochirurgo cifoplastica

Una delle tecniche mini invasive esistenti in chirurgia per il trattamento delle fratture vertebrali è la cifoplastica.
Questa, molto simile alla vertebroplastica, rappresenta un metodo risolutivo al dolore causato dalle fratture vertebrali sia di origine tumorali che derivanti da malattie del metabolismo osseo come l’osteoporosi.

Le fratture vertebrali sono una patologia frequente e, in certi casi, invalidante, oggi molto diffusa soprattutto nelle donne anziane, più soggette a un progressivo indebolimento della struttura ossea. Tra i soggetti più colpiti, inoltre, anche chi fa uso cronico di cortisone per malattie reumatiche o polmonari.

Le fratture vertebrali: un dolore che si può eliminare.

Il dolore nelle fratture vertebrali è tale che spesso neanche la terapia farmacologica riesce a eliminare e richiede tempi di cura molto lunghi e con effetti non immediati.

Il sintomo più frequente è un dolore sordo e continuo e, in alcuni casi, può essere lancinante, improvviso, che segue a cambi di posizione o a movimenti precisi.

L’intervento di cifoplastica può rappresentare invece la soluzione al problema, soprattutto se effettuato tempestivamente e se si interviene su quelle fratture che non hanno provocato una compressione delle strutture nervose all’interno del canale vertebrale, o che non presentano un rischio di cedimento della colonna nel tratto in cui vi è la frattura. La cifoplastica, infatti, va a correggere le deformità del corpo vertebrale.

Come si esegue la cifoplastica.

L’intervento mini invasivo di cifoplastica, che si esegue in regime di ricovero ordinario o in day surgery, viene effettuato attraverso il posizionamento di due palloncini – uno su ogni lato del corpo vertebrale – dopo aver creato, con un apposito strumento, un piccolo canale nell’osso fratturato.
In questo modo l’osso riceve un maggiore sostegno, ritornando nella posizione corretta e correggendo la deformità.
In una seconda fase, i palloncini vengono gonfiati per sollevare il corpo vertebrale collassato e riportarlo alla sua altezza naturale.
Quindi, l’espansione dei palloncini crea una cavità nel corpo vertebrale. Una volta che l’altezza della vertebra è stata ripristinata, i palloncini vengono sgonfiati e rimossi.
La cavità che si crea, infine, viene riempita con una iniezione di cemento osseo denso per stabilizzare la frattura.

I benefici della cifoplastica.

La cifoplastica presenta diversi benefici per il paziente:

  • Corregge la deformità vertebrale
  • Riduce il mal di schiena
  • Ripristina in modo duraturo l’altezza del corpo vertebrale
  • Migliora la mobilità e la qualità della vita
  • L’intervento di Cifoplastica con Palloncino dura circa un’ora per ogni frattura trattata
  • Può essere eseguita in regime di ricovero ordinario o in day-surgery, a seconda della necessità medica
  • Permette al paziente di iniziare a camminare già dopo un paio d’ore dall’intervento.